loader

Il Benessere della Prostata

Che cos’è l’IPB o Ipertrofia Prostatica Benigna?

Comunemente chiamata Ipertrofia Prostatica Benigna, trattasi in realtà di Iperplasia Prostatica Benigna. Con il termine si intende un aumento di volume della prostata, la ghiandola localizzata immediatamente sotto la vescica. Inizianalmente cominciano a formarsi dei piccoli noduli che vanno incontro a un progressivo aumento di volume e numero fino a determinare una compressione vera e propria dell'uretra.
I sintomi possono essere:
esitazione all’atto di urinare, sensazione di svuotamento incompleto, stimolo frequente ad espellere picccole quantità di urina.

La conseguenza è la facilitazione all’insorgenza di infezioni nel tratto urinario ed allo sviluppo di calcoli nella vescica.

Per approfondimenti visita il link:
www.siu.it

 

  • Fra quelle più indicate per chi soffre di patologie prostatiche ci sono jogging e trekking, praticati con moderazione (si tratta di attività aerobiche che consentono di favorire il miglior funzionamento del cuore e dell’apparato respiratorio).
    A seguire il nuoto e il golf.
    Per quanto riguarda la palestra, bisognerebbe alternare sedute dedicate alle attività aerobiche, allo stretching ed agli esercizi di rilassamento, con attività dedicate al potenziamento muscolare.

  • Fra gli sport in cui invece si deve prestare più attenzione, sicuramente ci sono il ciclismo e la mountain bike. La posizione che si è costretti ad assumere sul sellino e i sobbalzi dovuti ai fondi accidentati, possono avere ripercussioni negative sul benessere maschile fino a diventare un potenziale fattore di rischio per la disfunzione erettile.
    Idem per l’equitazione.

 

Per approfondimenti visita il link:
www.salute24.ilsole24ore.com

 

All’interno di un sano e corretto stile di vita è possibile ricorrere a specifici integratori alimentari utili al mantenimento del benessere maschile

 

Continua

Il Benessere
delle Vie Urinarie

I disturbi delle vie urinarie si possono palesare come episodi sporadici o ricorrenti che aumentano con l’età, in concomitanza di eventi particolari come la gravidanza, la menopausa, l’inizio dell’attività sessuale o la pratica di un’ attività sessuale sregolata e con l’esercizio (ciò vale solo per gli uomini) di determinati sport...

Le cause sono molteplici (igiene non adeguata, fattori ormonali, condizioni infiammatorie del tratto genitale) ma sicuramente anche un’alimentazione sregolata ed uno stile di vita disordinato possono influire sulla comparsa di infezioni alle basse vie urinarie a causa di un cattivo funzionamento dell’intestino.

Per approfondimenti visita il link:
Portale Salute

 

  • Mantenere un'igiene accurata, in particolare dopo essere andati in bagno
    (per le donne asciugarsi e fare il bidet, lavandosi dall’avanti verso l’indietro e non viceversa)

  • Svuotare la vescica dopo l’attività sessuale ed eventualmente modificare il tipo di anticoncezionale (diaframma e spermicidi) in caso di infezioni recidivanti

  • Non trattenere l’urina se si sente il bisogno di svuotare la vescica

  • Mantenere un buon transito intestinale, evitando la stipsi

  • Bere succo di mirtillo; secondo alcuni studi protegge dalle infezioni delle vie urinarie

 

Per approfondimenti relativamente alle infezioni delle vie urinarie visita il link:
www.salute.gov.it

 

All’interno di un sano e corretto stile di vita è possibile ricorrere a specifici integratori alimentari utili al mantenimento del benessere delle vie urinarie, soprattutto nei casi in cui la dieta sia caratterizzata da un eccessivo apporto di grassi e proteine o non sia sufficientemente ricca di valenze alcaline

 

Continua

 

 

 

Disclaimer:
Le informazioni riportate nelle pagine sono a solo scopo informativo e risultano tratte da un’ampia e qualificata sitografia presente in internet. La finalità è quella di rispettare e mantenere la natura della rete: la facile reperibilità delle informazioni. Le informazioni che vengono date nelle pagine non intendono in alcun modo trattare e curare alcuna malattia o patologia. Esse vanno intese unicamente come attività di servizio ai fini della divulgazione della prevenzione, in particolare degli stili di vita salutari.