loader

Menopausa:
Obiettivo Benessere

La menopausa non è una patologia, ma una normale fase della vita della donna, del tutto fisiologica…

Con la perdita delle mestruazioni, infatti, non va perduta la valenza femminile in senso sessuale.Oltre alle reazioni di tipo emozionale come ansietà, irritabilità, depressione, che sono espressione della crisi in cui questa nuova fase di vita pone la persona, si conoscono vari sintomi somatici, tra i quali le più note sono le vampate di calore.

Quali sono le terapie disponibili per contrastare gli effetti della menopausa?

• terapia ormonale sostitutiva generale
• terapie non ormonali
• gel riequilibranti vaginali non ormonali
• fitoestrogeni*
• integratori di calcio e vitamina D
• sedativi

*Sono composti di origine vegetale derivati per lo più dai semi di soia; sono dotati di azione estrogenica anche se molto meno potente di quella degli estrogeni naturali. Rappresentano una buona alternativa alla terapia ormonale per quelle donne che non vogliono o non possono far uso di ormoni, ma la loro assunzione deve essere prolungata nel tempo per ottenere dei benefici riscontrabili.

Per approfondimenti visita i link:
Centro Psiche Donna
Ausl, Guida alla Menopausa

 

  • fare esercizio fisico

  • mangiare sano: minor consumo di grassi, alcool e caffè

  • buon apporto di calcio e di vitamina D
    (per facilitare l'assorbimento del calcio)

  • dieta ricca di latticini magri

  • non fumare

  • esporsi alla luce solare
    (in grado di fissare la vitamina D)

 

All’interno di un sano e corretto stile di vita è possibile ricorrere ad un integratore alimentare specifico a sostegno del proprio benessere

 

Continua

Sindrome Premestruale:
Obiettivo Benessere

Per sindrome premestruale si intende un insieme di sintomi fisici e psicologici che si manifestano in modo sistematico nella seconda parte del ciclo mestruale (cd. fase luteinica).
Esiste un ampia varietà di sintomi ciclici e ricorrenti, classificabili all’interno della sindrome premestruale...

Per attenuare l’entità dei sintomi meno severi è consigliabile porre molta attenzione all’alimentazione, all’attività fisica e al sonno. Nel caso in cui questi siano invece particolarmente invalidanti (dolore insopportabile, etc.) è opportuno consultare il prorprio medico. Per migliorare il gonfiore addominale e l’eventuale stitichezza, una buona abitudine è quella di consumare piccoli pasti più volte al giorno,ricchi di frutta e verdura fresche.
Frutta e verdura fresche, oltre a migliorare il transito intestinale sono ricche di Vitamine e sali minerali. L’apporto con la dieta o l’assunzione di integratori minerali come il Calcio (1gr.), il Magnesio (400 mg.) e di Vitamine (in particolare le Vitamine E e B6) si sono dimostrati utili nel ridurre la sintomatologia.

Per approfondimenti visita il link:
Centro Psiche Donna

 

  • Rinunciare a cibi salati, alcool e caffeina e favorire, invece, il consumo di acqua

  • fare esercizio fisico per mezz’ora almeno cinque volte a settimana

  • praticare esercizi di respirazione, come yoga e pilates

 

 

 

 

All'interno di un sano e corretto stile di vita è possibile ricorrere all’utilizzo di specifici integratori, i cui nutrienti possano contribuire al mantenimento del proprio benessere, anche nei giorni più critici

 

Continua

 

 

 

Disclaimer:
Le informazioni riportate nelle pagine sono a solo scopo informativo e risultano tratte da un’ampia e qualificata sitografia presente in internet. La finalità è quella di rispettare e mantenere la natura della rete: la facile reperibilità delle informazioni. Le informazioni che vengono date nelle pagine non intendono in alcun modo trattare e curare alcuna malattia o patologia. Esse vanno intese unicamente come attività di servizio ai fini della divulgazione della prevenzione, in particolare degli stili di vita salutari.